MASSAGGIO TERAPEUTICO E SPORTIVO

 

Il massaggio è una pratica terapeutica che trova le sue origini fin dalla storia greca e romana come sistema di elezione di tutte le malattie. Ippocrate per primo avrebbe sostenuto che il massaggio, condotto con forza, irrobustisce il corpo, mentre effettuato in modo dolce, ha lo scopo di renderlo più morbido.

Con il termine massaggio si vuole indicare una serie di manovre manuali che si applicano alla superficie corporea con lo scopo di curare e dare benessere psico-fisico al paziente.

L’azione del massaggio è molto complessa e si può dire consti principalmente di tre tipologie di effetti: meccanici, termici ed elettrici;  che derivano da due particolari tipi di azione diretta ed indiretta,  esercitate sul tessuto.

L’azione diretta è legata all’applicazione meccanica del massaggio direttamente sulla cute, con innumerevoli effetti fra cui:

  • Aumento del flusso ematico, con conseguente iperemia locale;
  • Miglioramento della circolazione sanguigna;
  • Effetto sedativo sulla sensibilità nervosa;
  • Miglioramento della contrattilità muscolare;
  • Riduzione del dolore;
  • Svuotamento dei dotti delle ghiandole cutanee, specialmente quelle sebacee;
  • Attivazione della pompa linfatica;
  • Ripristino della fisiologica scorrevolezza dei diversi piani tissutali.

L’azione indiretta è legata a fenomeni riflessi che inducono un’eccitazione delle terminazioni sensoriali, con conseguente stimolazione del sistema neurovegetativo.

Il massaggio sportivo si contraddistingue rispetto ad altri tipi di massaggio per la tipologia di pazienti a cui è rivolto, in quanto un atleta utilizza i suoi muscoli in maniera molto differente rispetto a un individuo non allenato, con conseguente modifica del tono-trofismo, del volume e dell’elasticità muscolare stessa. In questo caso il messaggio può essere preparatorio alla performance sportiva, migliorando la stessa e riducendo il rischio di infortunio,  o defaticante, accelerando la rimozione dell’acido lattico e delle altre scorie ed aiutando i muscoli a recuperare molto più velocemente.